A due anni dal lancio dell’Anafi, Il produttore francese torna nell’arena dei droni con un prodotto professionale che strizza l’occhio alle agenzie governative e della difesa americane, che non si fidano dei prodotti cinesi, e in particolare di DJI. A cominciare dal nome: Anafi USA.

Come avrà investito Parrot i fondi ottenuti dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti per partecipare allo sviluppo della nuova generazione di droni da ricognizione a corto raggio per l’esercito americano? Non abbiamo certezze in proposito ma siamo pronti a scommettere una birra che l’impegno per la difesa a stelle e strisce ha portato allo sviluppo di Anafi USA, un drone civile che ricorda moltissimo l’Anafi ma, pur essendo un prodotto destinato alle applicazioni civii ha una spiccata vocazione militare, come dimostrano le prime immagini rilasciate dal produttore francese.

500 grammi, Peso forma per EASA
Un colpo magistrale di Parrot è quello di aver concentrato una potenza impressionante in 500 grammi, il peso forma che – se a Gennaio le Open di EASA arriveranno come è previsto…

The complete article is here