DJI, il maggior produttore di droni a livello mondiale, partecipa allo sforzo del governo cinese per contenere l’epidemia del coronavirus. Un investimento, quello DJI, che vale  1,5 milioni di dollari e ha comportato l’adattamento dei droni agricoli AGRAS per spruzzare disinfettante

I droni possono migliorare drasticamente il modo in cui la Cina tenta di eliminare il virus nelle aree pubbliche” scrive DJI. “possono coprire molto più terreno rispetto ai metodi tradizionali, riducendo al contempo il rischio per i lavoratori che altrimenti passerebbero più tempo potenzialmente esposto sia al virus sia al disinfettante”.

Dopo diversi cicli di ricerca e test, il team DJI ha sviluppato le migliori pratiche per spruzzare un disinfettante a base di cloro o alcol etilico dall’aria. La concentrazione della soluzione e le linee guida di volo possono essere modificate per diverse circostanze, ad esempio se è noto che un’area è infetta o meno.

“DJI ha spruzzato disinfettante in oltre 3 milioni di metri quadrati a Shenzhen” dice il portavoce di DJI. “e abbia o…

The complete article is here