Una volta bilanciata la fotocamera e collegato tutti i cavi, siete pronti per iniziare a scattare. I controlli del DJI Ronin-S forniscono una semplice interfaccia utente che consente di eseguire più funzioni in modo rapido con il semplice tocco di un pulsante o di una leggera pressione del joystick.

Premendo il pulsante M mentre state usando il Ronin, potrete
scorrere i tre preset SmoothTrack, con i LED numerati che indicano cosa state
attualmente utilizzando. Avere tre preimpostazioni rende molto più facile
reagire alle situazioni al volo mentre si lavora, qualcosa che è
particolarmente utile per i registi di documentari.

È inoltre possibile trovare una quarta impostazione, la
modalità Sport, tenendo premuto il pulsante M fino a quando il LED indicatore
diventa giallo. La modalità Sport offre la massima reattività possibile del
gimbal al fine di contenere e contrastare movimenti estremamente rapidi, ideale
per il rilevamento di soggetti che si muovono rapidamente o in modo
imprevedibile.

Il joystick sull’impugnatura offre un altro modo per
reindirizzare la fotocamera quando la si accende, e di nuovo probabilmente si
vorrà giocare con le impostazioni finché non risponderà a proprio piacimento. I
parametri di default sembrano essere troppo sensibili; un piccolo movimento del
joystick sposterebbe la fotocamera troppo velocemente per avere un movimento fluido.

Infine, il grilletto sulla parte anteriore dell’impugnatura
offre molteplici funzioni. Tenendolo premuto bloccherà la fotocamera nella
direzione in cui punta, annullando tutti i movimenti dell’utente, mentre una
doppia pressione del grilletto ricentrerà la fotocamera se si era mossa. Questo
è un modo molto rapido per riportare la fotocamera alla sua posizione
predefinita e centrata quando si passa da una ripresa all’altra. Un triplo
tocco invertirà la fotocamera di 180° per uno scatto POV selfie, utile certamente
per la generazione di vlogger. Infine, quattro tocchi e lasciandolo premuto,
sbloccheranno le correzioni della deriva del joystick.

Vale anche la pena notare che la presa gommata
sull’impugnatura è comoda e facile da tenere, e la forma assicura che si possa
dire in quale direzione è orientata in qualsiasi momento, anche senza
guardarlo.

Controllo remoto
della fotocamera

Una delle funzioni più utili del DJI Ronin-S è il controllo remoto della fotocamera, utilizzando sia il cavo MCC (controllo multicamera) o RSS (avvio/arresto remoto), entrambi inclusi con il gimbal. Con la Panasonic GH5S ciò significa che si è in grado di spostare la messa a fuoco elettronicamente usando la ruota di messa a fuoco, così come avviare e interrompere la registrazione, scattare foto o attivare l’autofocus con il pulsante sull’impugnatura. Il supporto per il controllo remoto varia in base alla combinazione fotocamera/obiettivo, quindi si consiglia di consultare l’elenco corrente di fotocamere e obiettivi compatibili trovati nella pagina di supporto DJI del Ronin-S.

Oltre a ciò, l’app Ronin contiene una serie di funzioni extra, oltre alla stabilizzazione di base e al controllo della fotocamera.

Il DJI Ronin-S può essere acquistato in due kit diversi, uno più economico con solo gli accessori essenziali inclusi:

DJI Ronin S Essential Kit

e uno con kit standard:

DJI Ronin S Standard Kit

Il contenuto dei due kit viene riportato nello schema seguente:

dji ronin-s contenuto

Link sorgente originale