Di droni in carne ossa o solo in forma di progetti visionari, ispirati alla natura, ne abbiamo visti davvero di molti, quasi sempre ispirati ad animali come uccelli o insetti, soprattutto per tentare di riprodurne il volo, o magari la forma aerodinamica, o addirittura l’intelligenza di gruppo (come ad esempio nel caso degli sciami d’api).

Questa volta però i ricercatori dell‘Università di Tecnologia e Design di Singapore hanno alzato (e non di poco) l’asticella della creatività, realizzando un progetto assolutamente incredibile e ispirato niente di meno che ai semi degli alberi di acero, che hanno la tipica forma in cui il nocciolo si allunga in una direzione, sfumando in una…

L’articolo completo è qui