Nato nel 1976 come caccia leggero e poi evolutosi fino a diventare un aereo da combattimento multiruolo, l’F-16 è uno dei velivoli più popolari di sempre, è stato adottato dalle forze aeree di 25 Paesi e ha fatto la storia dell’Air Force americana. Dopo tanti anni di onorato servizio, però, l’Aeronautica statunitense ha deciso di puntare sul nuovo F-35 e non servirsene più, così per gli F-16 è arrivato il momento di andare in pensione. Non prima, però, di vivere un’ultima grande avventura nei panni di..droni!

Già, perché alla domanda “cosa fare con gli F-16 ancora funzionanti?” l’Air Force ha trovato una risposta molto interessante. In un mondo moderno in cui non si fa altro che parlare di riuso e riciclo, l’idea degli americana è stata quella di trasformare gli aerei in droni, da F-16 a QF-16, utilizzandoli come obiettivi per le esercitazioni.

Già, perché una volta installato il kit adattivo sviluppato dalla Boeing, il computer di bordo si dimostra perfetto per trasformare l’aereo in un drone capace di decollare e atterrare premendo un solo…

The complete article is here