Nessuno sa ci chi siano né cosa stanno facendo. Misteriose formazioni di droni lunghi un metro sorvolano di notte le praterie di Colorado e Nebraska. Potrebbero essere voli perfettamente legali, ma man mano che il mistero s’infittisce i residenti si preoccupano. E ora investiga anche la FAA, l’ENAC americana.

Il centralino degli sceriffi delle contee di Yuma e Philips è rovente: da giorni compatte formazioni di grandi droni sorvolano nottetempo le praterie, senza che nessuno sappia di chi siano e cosa stiano facendo.

Todd Combs, lo sceriffo della Contea di Yuma (Colorado, USA)

Droni rispettosi delle regole, in ogni caso: lo sceriffo della contea di Yuma, Todd Combs;   in un post di Facebook ha setto che a quanto pare i droni restano ad almeno a 150-200 piedi (50-70 metri) di distanza da edifici e persone e stiano volando nello spazio aereo controllato dal governo federale. Ma le operazioni notturne allarmano lo stesso gli abitanti, specie i farmer dei ranch più isolati, che si dicono “molto nervosi e ansiosi”.

“Alla gente non piace l’ignoto perché sconvolge…

The complete article is here