Di Sergio Barlocchetti

Quella andata in scena al Politecnico di Milano il giorno 11 febbraio è stata una conferenza freddamente entusiastica. Mai viste tante persone (via streaming), ricevere così belle notizie rimanendo tanto tristi.

Ma come? Allora il mondo dei droni è in pieno sviluppo, nessuna crisi, nessun empasse per gli operatori, tutti hanno guadagnato un po’ di quei cento milioni di euro che la scuola di management ha calcolato essere il valore del comparto. Ci fu un altro 11 febbraio nel quale, con numeri differenti, si dissero più o meno le stesse cose. Era quello del 2014, non esistevano Osservatori ma c’era molto più entusiasmo e voglia di investire.

I numeri dati ieri a Milano però non tornano con la realtà, bensì rappresentano un fantastico mondo parallelo che dichiara: l’86% delle imprese sono operatori. Appunto, significa che quasi ogni pilota è un’azienda. Fermi tutti però: perché in Italia ancora quasi nessuno assolda un pilota per 1.200 euro al giorno più Iva per fare delle foto dall’alto, ma continua ad andare dall’amico col drone. Il…

The complete article is here