Tra le situazioni più strane, buffe ed incredibili che coinvolgono i droni a tutti i livelli, abbiamo visto in più di una semplice occasione il caso di un drone colpito a sorpresa da una palla mentre sorvolava l’area sopra un campo da gioco, da baseball o anche da calcio.

Sono cose che possono succedere – anche se per fortuna accadono di rado – perché l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, e per il pilota ai comandi del drone non è facile effettuare nei pochi secondi che si hanno a disposizione una manovra che permetta di evitare un ostacolo in movimento che è entrato all’improvviso in rotta di collisione col velivolo.

È vero che oggi un sistema automatico di riconoscimento ed evitamento di ostacoli è presente a bordo di molti droni già a partire dalla fascia medio-alta, ma questi sensori sono solitamente efficaci rispetto ad ostacoli fissi, come ad esempio un palo della luce o un albero (e nemmeno funzionano sempre sempre), perciò è chiaro che, se l’ostacolo si muove, non è scontato che sappiano a preservare il drone dall’impatto.

Questa realtà potrebbe…

The complete article is here